I 10 migliori album del 2014 – parte prima

Siamo a fine Gennaio 2015 ormai, quindi è arrivata l’ora di tirar le somme dell’anno appena trascorso.

Oggi andrò a far una classifica contenente quelli che secondo me sono i 10 album più interessanti usciti in questo 2014 appena passato, ovviamente potrete essere d’accordo o meno con me ma ogni cosa è soggettiva e per me sarà così comunque, voi invece, potete esprimere la vostra idea sotto la parte seconda!

10) U2 – Songs of Innocence
Tredicesima fatica in studio per la band Irlandese capitanata da Bono Vox, l’uscita dell’album è targata 9 Settembre 2014, data in cui la band prende una decisione inaspettata da tutto il mondo, l’album, infatti, esce su Itunes in versione gratuita fino al 13 Ottobre, regalando, quindi, l’ultima gioia ai fan, che magari, non se lo potevano permettere.
Un bel gesto senza dubbio, un gesto che di certo non passerà inosservato per tutto l’anno visto il boom d’incassi finale che l’album ha raccolto, soprattutto in Italia, diventando l’album più venduto nel nostro paese.

Voto: 5,5 (bel gesto quello degli Irlandesi ma l’album non merita a pieno la sufficienza per i miei gusti, anche se ha venduto tantissimo)

songs-of-innocence-U2

9) Foo Fighters – Sonic Highways
La band capitanata da Dave Grohl (ex batterista dei Nirvana, quindi, mica cazzi) questa volta ha veramente deluso, buoni pezzi sotto il punto di vista ritmico e dell’orecchiabilità ma nulla in confronto a capolavori come Learn to Fly o Everlong, la strada è infatti molto lunga prima di arrivare ancora a comporre pezzi come quelli, Dave si deve dar da fare molto di più nel prossimo album.

Voto: 6 di stima
Foo_Fighters_8LP_Sonic_Highways

8) The Pretty Reckless – Going to Hell
Sicuramente non passerà inosservata la copertina di questa ultima fatica dei Pretty Reckless: si vede, infatti, una Taylor Momsen con glutei di fuori e schiena nuda con una croce tatuata sopra che indica il sedere; ma a parte la scelta della copertina che comunque è una parte importante, l’album si presenta molto energico e divertente all’ascolto, del resto, non ci hanno mai abituati a pezzi monotoni o ripetitivi e di conseguenza non hanno deluso anche se a tratti sembra di risentire riff simili ai precedenti.

Voto: 6
The_Pretty_Reckless_-_Going_To_Hell_(Official_Album_Cover)

7) AC/DC – Rock or Bust
Molti si chiederanno come mai una band di questo calibro è finita 7 nella mia classifica, ve lo spiego subito, in quest’album Angus Young e soci hanno a mio avviso, cercato di emulare semplicemente i vecchi successi, non ho trovato, infatti, particolare inventiva o pezzi potenti come un Back in Black o una T.N.T., dipenderà forse dalla mancanza di Malcolm Young (primo disco dopo 41 anni di carriera senza di lui)? Credo proprio di sì: Malcolm, oltre ad esser un eccellente chitarrista ritmico, è uno con inventiva, non a caso tanti successi son stati scritti proprio da lui.

Voto: 6 di stima
ac-dc-rock-or-bust-recensione

6) CapaRezza – Museica
Il buon Salvemini non si smentisce mai, a circa 2 anni dall’ultimo album “Il sogno eretico”, il rapper molfettese riesce a sfornare un vero e proprio capolavoro trattando in modo sarcastico il mondo dell’arte, mondo che lui stesso definisce affascinante.
Il nome Museica ha un significato ben preciso (come ogni sua cosa), rimanda infatti alla parola Museo, struttura dove CapaRezza, tra l’altro, decide di presentare il disco in conferenza stampa (Museo Fondazione Luciana Matalon, il nome del museo in questione) e inoltre contiene la parola “sei”, in quanto suo sesto album.
Voto: 6 pieno (a me piace un casino però è un dato di fatto che sia inferiore a quelli pubblicati in precedenza)

caparezza_museica

 

Boo Boo

Commenti

comments

A proposito di Boo Boo

Admin fondatore delle pagine facebook: "Per gli amanti del Rock e dell'Heavy Metal" e "Paolo Lebbrosio" e admin collaborativo di "Guitar: my life" e "Pollo"

I commenti sono chiusi.