6.86: The (Im)Balance of Power: Cosa c’è di nuovo in Dota 2

thebalanceofpower

Innanzi tutto, scusate se non vi ho aggiornati per tempo, ma anche io sono stato vittima delle vacanze, un po’ come tutti. Il lato positivo è che ho avuto il tempo di provare questa nuova patch per voi, quello negativo è ci sono così tante cose da scrivere che non dovrò far altro per i prossimi giorni. Questa patch di Dota è ancora più vasta della precedente, e se già la scorsa ho dovuto dividerla in due, questa non so cosa mi toccherà fare per dirvi anche solo le “cose importanti da sapere”. Dunque, non perdiamo tempo e cominciamo con le novità!

Tanto per cominciare:

Screenshot at 2016-01-04 19:00:34

Lui.

L’Arc Warden: un nuovo eroe, o meglio, un vecchio eroe reintrodotto. C’era già in Dota 1, ed è il penultimo degli eroi già esistenti. Con lui, manca solo l’Abyssal Underlord, e da qui in poi ogni eroe sarà una novità assoluta.

Le sue skill fanno quanto segue:

Q: Rallenta ed infligge danno ad un bersaglio per 6 secondi, ma l’effetto viene negato se c’è un altro eroe vicino.
W: Crea una piccola area in cui lui, i suoi alleati e gli edifici della sua fazione ottengono attack speed bonus, e 100% di possibilità di schivare (come per la passiva della Phantom Assassin).
E: Crea uno “spark wraith”, in pratica: un’area “infestata” da una specie di “fantasma” che perdura per 53 secondi, il primo nemico, quale che sia, ad entrarci, viene inseguito da questo fantasma che, una volta raggiuntolo, causa danni. Ci mette 3 secondi ad attivarsi.
R: Crea un clone dell’Arc Warden, il quale ha tutto quello che l’Arc Warden ha. Un po’ come il clone del Terrorblade, solo che questo infligge e riceve i suoi medesimi danni, compresi effetti degli item, e può usare gli item che l’Arc Warden ha, tutti con cooldown separati dall’originale, Midas inclusa.

Fin ora, l’ho visto principalmente nel ruolo di split pusher, sfruttando una doppia Manta ed un doppio Necronomicon per crearsi un piccolo esercitino (lui, clone, 4 copie e 4 summon) e saltare da una lane all’altra coi Travel. L’ho visto più raramente giocato con doppio Dagon (e suppongo in seguito doppia Ethereal) per un burst damage sufficiente a shottare un tank. Eventualmente, anche buildato carry, sempre con Manta ma con oggetti come Mjollnir e/o Daedalus, potrebbe funzionare. Anche un doppio Eul e poi Vyse. Ho visto gente sfruttare il fatto che la copia possa usare i suoi item danno compreso per comprarci più di uno Stocco, visto che la copia non li perde, anche se resta una strategia piuttosto rischiosa.

Ma andiamo avanti!

Screenshot at 2016-01-04 20:29:09

La patch aggiunge anche 4 nuovi oggetti che potete vedere in questa immagine e che provvederò a descrivervi in breve.

Il Farie Fire è un nuovo consumabile, ed è per la Healing Salve quello che il Mango è per la Clarity. Tenerlo nell’inventario aumenta di 2 il danno, usarlo cura istantaneamente 75 hp.

La Dragon Lance è formata da Ogre Club e Quarterstaff, ed oltre che ad aumentare un tot di roba, aumenta il range (solo per eroi ranged) dell’autoattacco di 130. Inutile dire che è diventata un must su Sniper, il quale ora attacca letteralmente ad una schermata intera di distanza, e che s’è vista spesso anche su Enchantress e Lina.

L’Aether Lens è l’oggetto più popolare di questa nuova patch, poiché porta in Dota una meccanica che prima non c’era: la possibilità di aumentare il danno delle abilità. Aumenta, infatti, il range di tutte le abilità che hanno un cast range di 200, e tutto il danno derivante da abilità dell’8%. Questa, invece, la si vede spesso su eroi che dipendono dalle abilità per il proprio output di danno. Pugna, Zeus, Lina, Ogre, Jakiro, Skywrath, Bane, CM ed eroi simili. Però, su un eroe questo oggetto è diventato praticamente un core, tanto da vederlo più su lui che su tutti gli altri messi insieme: Pudge, aumentando il range del Gancio.

Infine, l’Iron Talon. Formato da Quelling, Ring of Protection ed una ricetta, conferisce 2 punti armatura più il solito bonus della Quelling. In più, l’Iron Talon può essere usato su un creep neutrale o nemico per rimuoverne il 40% della salute. Utilissimo tool per i jungler, in particolare Bloodseeker, in quanto la sua Bloodrage aumenta quel 40% in proporzione, e per il Lifestealer, il quale può curarsi usando Open Wounds e poi l’Iron Talon. Anche la Legion ne beneficia, potendo più facilmente pulire i campi grandi.

Screenshot at 2016-01-04 21:32:45

Alcuni eroi hanno subito un rework, in alcuni casi significativo. Riki, ad esempio, è stato reworkato un’altra volta.

Partiamo appunto da lui: le due passive sono state fuse in una sola, e la rigenerazione bonus è stata rimossa. La ulti ora è una normale skill, senza cariche. Le sue stat per livello ed armatura base sono state leggermente ribassate, ed ora ha una nuova ulti: quando la usa, “sparisce” (un po’ come Juggernaut durante la sua) in una piccola area. Chiunque vi si trovi all’interno (l’area è visibile) subisce un attacco per secondo. Questa ulti dura 3/4/5 secondi in totale.

Poi, il Lone Druid. Tanto lui quanto l’orso hanno ricevuto svariati buff, ed ora al posto di Synergy (la passiva) ha una nuova skill chiamata “Savage Roar“, la quale fa fuggire tutti i nemici in una piccola area intorno al Druido o all’Orso (dipende da chi la usa, la hanno entrambi) verso la propria base con un 20% di movespeed extra per 1.2/1.6/2/2.4  secondi.

Il Faceless Void perde il Backtrack, e so che molti di voi saranno grati di questa cosa. In compenso guadagna il Time Dilation, che blocca il cooldown di tutte le skill in cooldown in un’area abbastanza vasta per tutti i nemici presenti per 6/8/10/12 secondi, rallentandoli inoltre del 4/6/8/10% e di 4/6/8/10 attack speed per ogni skill così bloccata.

La Death Prophet perde la passiva, ma in compenso viene buffata in tutto ciò che la passiva dava. Ora, ha una nuova skill: “Spirit Siphon“, la quale funziona un po’ come la ultimate di Pugna, solo che invece di un cooldown  ha 1/2/3/4 cariche, che si rigenerano ogni 45 secondi. La skill infligge danno puro pari a 20+1%/2%/3%/4% dei pf del bersaglio, ricaricando la Death Prophet dello stesso ammontare, rallentando inoltre del 5%/10%/15%/20% per un massimo di 5 secondi. Inoltre, le cariche possono essere usate contemporaneamente su più bersagli. Come per la ultimate di Pugna, allontanarsi “rompe” il legame. No, non è un channel ed è esattamente forte quanto sembra.

Per finire, Doom. Doom perde la sua skill copiata da Final Fantasy: “LVL Death“, per una nuova: “Infernal Blade“. È un autocast con cooldown (16/12/8/4), se attivo si applica al primo attacco utile. L’attacco portato con questa skill ministunnerà il bersaglio (come il Monkey King Bar, o il “vecchio” Headshot di Sniper) ed applicherà uno status: nei successivi 4 secondi, il bersaglio subirà 40+1.25%/2.5%/3.75%/5% dei suoi pf in danni ogni secondo.

Tutti questi eroi sono stati rimossi dalla Captain’s Mode (e quindi dai tornei), ma in compenso dopo più di un anno dalla sua aggiunta, l’Earth Spirit, dopo essere stato leggermente nerfato, vi è stato inserito. Preparatevi a vederne delle belle.
Per finire, prima di chiudere e darvi appuntamento al prossimo articolo in cui parlerò di buff e nerf vari, l’ultima grande novità: la mappa è cambiata! Screenshot at 2016-01-04 22:03:24

Non tantissimo, non preoccupatevi, ma quanto basta per lasciar leggermente disorientato chi non gioca da un po’. I cambiamenti più grandi sono nella giungla dei Radiant, la quale ora è speculare a quella dei Dire. Il campo grande centrale e quello medio vicino alla lane si sono scambiati di posto, ed il campo vicino alla lane ora vi è più vicino ancora, un po’ come il campo grande vicino alla lane nella giungla dei Dire. Dove inoltre prima c’era il campo medio, ora c’è una seconda scaletta di accesso dal fiume verso la giungla, che aumenta le possibilità di gank.

Tra il campo grande più interno, sempre giungla Radiant (quello che è solito farsi il Nature Prophet da sopra la collinetta), e quello medio più interno c’è una “scaletta” per raggiungere la parte centrale della giungla.

Infine, c’è un terzo campo grande sia in Dire che in Radiant, locato difronte al Secret Shop.

Ci sono tanti altri piccoli cambiamenti e sentierini, ma per listarli tutti servirebbe un altro post lungo come questo, ed ho già sforato di troppo. Quindi, direi di chiuderla qui anche per stavolta, e vi do appuntamento a presto col post sui vari buff e nerf di questa patch. Alla prossima!

Commenti

comments

I commenti sono chiusi.