Guida a League of Legends (Parte 2)

Ben ritrovati alla seconda parte di questa guida introduttiva a League of Legends. Avevamo visto insieme, nell’articolo precedente,  gli aspetti positivi di questo MOBA, oggi parleremo degli aspetti negativi. I contro per cui LoL è ben conosciuto all’interno della rete.

-Enorme necessità di tempo.
Anche solo imparare a giocare decentemente a livello base richiede parecchio tempo. Figurarsi voi patata quanto ci metterete a giocare un singolo campione discretamente. Se cadrete nel tunnel come me, le ore della vostra vita voleranno come sabbia nel deserto.
Ci vogliono anni di gioco attivo solo per comprare l’intera pool di campioni… e le rune…

Boxbox

“Ecco cosa succede quando ci spendete troppo tempo e diventate dei pro, come Boxbox. Streamer famoso. Lui fa soldi giocando. Smettetela di cazzeggiare all’università di Ingegneria robotica e diventate gente che conta davvero nel mondo.”

Ambiente tossico
Come ho già detto, il gioco è completamente free to play. Possono giocare cani e porci. L’obiettivo è vincere e in squadra sarete 5 persone. Se siete sfortunati uno di questi sarà una donna. Ogni partita il nabbo sa che dovrà sopportare il vero nabbo che lo insulterà per errori che il primo non ha commesso e sono stati fatti dal secondo. Questo fino a quando non accetterete il fatto che per vincere in un team bisogna comunicare, aiutarsi, non insultare gli altri, dare consigli, ammettere i propri errori, adeguarsi alle necessità e apprezzare le belle giocate dei vostri compagni. E sopportare l’inveitabile, quando questo si verifica. Perché quando la sfiga ci si mette, sa essere veramente cattiva, e in quel caso c’è solo da rassegnarsi. Il vostro midlaner crepa in tutte le corsie e incolpa tutti gli altri di non seguire le sue giocate geniali? GG WP Surrender at 20.
CAPITO BRONZACCI?
Nel giro della prima settimana di gioco verrà augurato il cancro e l’ebola a voi, i vostri genitori, il vostro cane e ai figli dei vostri figli dal classico 13enne francese che muore a ripetizione con Riven. Evitate di giocare se siete troppo sensibili o vi arrabbiate facilmente. O giocate e temprate col sangue la vostra pazienza.
Ah, non dimentichiamoci di menzionare l’estremo tasso di razzismo verso la vostra tier ranked di appartenenza. A molti sfugge che sotto al challenger siamo tutti cazzoni che giocano al pc più o meno peggio, e si prendono pure molto sul serio.

kinopoisk.ru

“La vostra espressione ricolma di gioia per aver iniziato a giocare dopo due settimane! Ne valeva la pena eh? EH?”

Server Europe West
Siccome questo è un articolo italiano, c’è un problema che ogni tanto voi lettori affronterete. I server europei non sono stabili come quelli americani o coreani. Ci saranno partite, come quella che ho appena fatto io medesimo, dove vedrete minion spostarsi a cazzo, i buff della giungla uccidervi con brutalità con tecniche segrete non note nemmeno ai programmatori mentre attraversate i muri senza una ragione precisa. Nel caso si verifichi non disperate: premete Ctrl+F, notate che il ping sta dando di matto, uscite dal gioco e fate qualcosa di produttivo. O giocate a qualsiasi altra cosa. Tanto so che lo farete.

Meanwhile:
Fix EUW

Monotonia
Il gioco si svolge sempre sulla stessa mappa e quasi sempre con lo stesso meta (ADC, Top Laner, Support, Mid Laner, Jungler). Se vi aspettate un gioco dal punto di vista tattico molto diverso da questa struttura rigida e fissa, forse è il caso che vi dedichiate ad altro. Tipo Heroes of the Storm: ovvero come la Blizzard ha imparato a non preoccuparsi di LoL ed amare i MOBA. Costruendo un gioco intero basandosi sul non avere gli aspetti negativi di League of Legends… ma questa è un altra storia di cui parleremo un’altra volta.

-I campioni costano
Ci sono più di 120 campioni con diverse fasce di prezzo di valuta ingame. In quasi due anni, io stesso non ho raccolto i soldi necessari a comprare TUTTI questi campioni. Se si vuole accelerare il processo si devono spendere dindi veri. Ma in verità io vi dico, questo non è necessario. Il gioco è talmente vasto nelle sue meccaniche che non sentirete nemmeno il bisogno di averli tutti. Sfruttate le rotazioni settimanali per capire se un campione vi piace molto. Inoltre aver investito tempo per racimolare la somma d’acquisto per campioni molto costosi vi spingerà a giocarli molto e meglio. NO, i campioni più costosi non sono quelli più forti, state tranquilli.
Potete essere Dio in terra con Garen se volete.

Garen stats
“Statistiche di un nabbo a caso arrivato in Gold col più cretino ed economico dei campioni. Che Dio lo maledica.”

Teemo

Non devo aggiungere parole. Magari un video.

Un saluto cari lettori, al prossimo mese!

Commenti

comments

I commenti sono chiusi.