La Cinerubrica di Pollo: Giugno 2015

Nuovo mese, nuovo giro. Ritorno a consigliarvi film in questo mese caldo e dalla mia ancor più calda stanza, quindi vedete di apprezzare il mio lavoro brutti ingrati.

Non sono bravo con le intro (scusatemi) quindi meno chiacchiere e più film: iniziano la cinerubrica di giugno.


I GUARDIANI DELLA GALASSIAGuardiani_della_Galassia_film

Inizio mainstream, ma che ci volete fare, se un film è bello è bello. Anche io sono uno di quelli che i film sui supereroi non li regge, ma “I guardiani della galassia” è riuscito a farmi ricredere. Fin da subito ti innamori dei protagonisti, che attraverso la loro alchimia fanno volare il tempo, ignori i cattivi, non alla pari della controparte buona, e fai sorrisini per le spalle che ti sanno dare qualche soddisfazione. Tutte tranne la signora/comandante che era dannatamente antipatica e a parer mio la vera antagonista.


IN BRUGES: LA COSCIENZA DELL’ASSASSINOinbruges460

Sì, state vedendo proprio questo. Un tipo, Colin Farrell, si punta la pistola alla testa e un altro tipo, quello con l’occhio strano di Harry Potter, gli punta alla testa una pistola. Se vi sembra strana come immagine, dovreste vedere come si sviluppa la storia da questo momento in poi.
In Bruges è un film del regista Martin McDonagh che grazie al suo passato teatrale riesce a portare sul grande schermo storie intriganti, confermato anche dal suo altro film 7 psicopatici (vi consiglio 2 film in uno così non mi dite che sono cattivo). Ricordatevi di questo nome perchè farà grandi cose.


 RUBBERRubber_1

Non vi mentirò. Questo film è veramente strano. Se avete voglia di vedere qualcosa di diverso e che non avete mai visto prima, ma non avete voglia di vedere roba con un senso, Rubber è il film che fa per voi. Se vi state chiedendo il perchè del copertone nella foto il motivo è semplice: il copertone è il protagonista, e aggiungerei che sono stupito del fatto che non abbia vinto un Oscar per questa interpretazione.


WAKING LIFEwakinglife

Sinceramente non so perchè vi sto parlando di questo film.
Waking life parla di sogni lucidi, filosofia, esistenzialismo, senso della vita; tutti temi facilissimi da trattare ovviamente e lo fa ambientando la storia in un sogno lucido. Ora vi starete dicendo che questo film non riuscirà mai a rappresentare un sogno in maniera credibile, ma vi sbagliate e di grosso. Facce che si trasformano, contorni dei soggetti in perenne movimento e ambientazioni surreali vi faranno credere di stare facendo il sogno più strano della vostra vita, oppure che avete esagerato coi funghetti…


INLAND EMPIRE2767_1

Non credevo che avrei mai consigliato questo film ma eccomi qui. Inland Empire è l’ultimo film del grandissimo David Lynch, ma la speranza che non lo sia più c’è sempre. Ora sto pensando da dove iniziare la descrizione del film ma non so che dire. La follia totale. Tre ore di scene fuori di testa, tra conigli, prostitute, salti temporali e dimensionali, riprese ultra ravvicinate, discorsi insensati, cose a caso. Questa lista è un po’ lunga in effetti ma vi voglio preparare al meglio. Se non siete fanatici di cinema oppure avete una psiche debole, è meglio per voi vedere altro. Dio, qualcuno di voi arriverà addirittura ad odiarmi dopo aver visto questo film.


Questa cinerubrica si può vedere come una discesa nella follia: partiamo da un tranquillissimo “Guardiani della Galassia” e pian piano discendiamo fino alla follia di David Lynch e “Inland Empire”.

Buona visione, forse

Commenti

comments

A proposito di D.E.mo

Sono meglio di te

I commenti sono chiusi.