La cinerubrica di Pollo: Luglio 2015

Fa caldo. Non posso andare al mare perchè devo studiare. Vicino al mio computer fa ancora più caldo. Non ho voglia di fare niente. Quasi quasi mi vedo un film così mi rilasso un po’. Esatto, questo è quello che dovete pensare! Siete sotto il mio controllo ormai.

Ogni volta scrivo intro peggiori. Probabilmente alla fine mi cacceranno per questo…
Ma ecco la Cinerubrica di luglio.


I TENENBAUM1292

I Tenenbaum è un altro film del grande Wes Anderson e, come al solito, scorre che è una meraviglia. Se avete visto altri suoi film (seguendo i consigli delle altre puntate della cinerubrica, ndr) ormai avrete capito che crede che al mondo ci siano solo 5 attori, ma questo non è un male. Infatti conoscersi bene tra attori rende la regia più semplice e più facilmente godibile dallo spettatore. La trama… beh, se volete scoprirla guardate il film. E poi se ve la dicessi non servirebbe a niente vederlo, perché con Wes la trama è tutto.
O quasi. Infatti la sua firma c’è anche qui: le inquadrature geometriche e i movimenti di macchina precisi ci faranno godere dall’inizio alla fine.


STOKERStoker-883017492-large

Chi l’avrebbe mai detto! Un asiatico che fa un film sulla vendetta e ti fa gelare il sangue! Come è ovvio ormai, gli asiatici è meglio non farli arrabbiare, altrimenti va a finire che uccidono non solo noi ma tutta la mostra famiglia.
Stoker è l’ultimo film di Park Chan Wook, regista di Old Boy (l’originale non il remake terribile), e questa volta la produzione è hollywoodiana ma non temete il regista si è fatto rispettare e non si è lasciato influenzare facendo un film per un grande pubblico, e quindi per fare soldi.
Ritmi  lenti, inquadrature ricercate e recitazione mai sopra le righe rendono questo film una piccola gemma.


LA MOSCAlamosca

Cronenberg riesce a raccontare una storia come poche, una di quelle che se non vieni a sapere come finisce non vai nemmeno a mangiare. Se non avete la minima idea di quale film si tratti dovrete ricredervi. L’avete visto nei Simpson e più precisamente la puntata in cui Bart diventa una mosca, ma questo film ha un risvolto leggermente, giusto un po’, più drammatico.


IL VILLAGGIO DEI DANNATIvillaggiodannati_remake

Da Cronenberg a Carpenter. E se ci dico Carpenter state certi che sarete contenti. Di solito i remake sono peggiori degli originali, ma con Carpenter non c’è niente di comune. Il film ti getta nel dubbio fin dai primi minuti, ti lascia vagare nel buio per un po’ e solo quando gli va, finalmente, decide di farti capire di che caspita si trattava.
Se credete che i bambini siano cattivi, dopo questo film gli sparerete a vista.


LE STREGHE SON TORNATELe-streghe-son-tornate

Solamente una parola: delirio. Vedetevi il trailer e capirete perché dovete vedere questo film. Non c’è bisogno che io vi convinca a farlo.

Anche questa rubrica è finita e noi siamo costretti a lasciarci ma non piangete. Ci sarà sicuramente un’altra occasione per rivederci. Ad esempio nel prossimo articolo! Ma chi prendo in giro, tanto non lo legge nessuno. Allora sapete che vi dico?! HITLER DID NOTHING WRONG!

Commenti

comments

A proposito di D.E.mo

Sono meglio di te

I commenti sono chiusi.