La cinerubrica di Pollo: Settembre 2015

Siamo a settembre e siamo tutti tristi perché la nostra vita deve tornare ad avere un senso e quindi dobbiamo tornare a studiare o lavorare. Io, in aggiunta a tutto questo, devo pure scrivere la cinerubrica per Pollo! Voglio morire. Ed è proprio questo lo spirito dei film di questo mese cupi e tristi, anche se ogni tanto c’è un po d’azione; ma decisamente cupi e tristi.


IL FUOCO DELLA VENDETTAhqdefault

Più vedevo questo film e più capivo di star diventando vecchio e soprattutto come mio padre! Però è bello per davvero. Sarà per Christian Bale o per il mentone di True Detective ma questo film colpisce e, proprio come la sua andatura, lentamente (mooooolto lentamente). Proprio questo è il suo punto debole e allo stesso tempo punto di forza; la sua lentezza allontana lo spettatore ma se la si supera e se ne diventa parte il godimento è assicurato.


STARRED UP

11180011_oriPremessa: non sono sicuro che il film sia stato distribuito in Italia quindi potrebbe essere esclusivamente in inglese (e non venitemi a parlare di sottotitoli che vi lincio).
Starred Up è una di quelle perle nascoste che dovrebbero essere viste da tutti. Film duro e crudo, pieno dei disagi di una società ormai al collasso e di una famiglia molto particolare.


THE ICEMANThe-Iceman

Ecco un altro film che piacerebbe a mio padre ma che mi è piaciuto un sacco (sento la crisi di mezz’età che infierisce su di me). Interpretazione stellare per il protagonista che buca lo schermo dall’inizio alla fine, pur essendo un tipo taciturno. Sì la trama non è di quelle che ti lasciano col fiato sospeso ma non ve ne pentirete.


THE MASTERThe-Master-poster-espagne

Paul Thomas Anderson, Joaquin Phoenix e Philip Seymour Hoffman sono le uniche cose che vi servono per decidere di vedere questo film e, nel caso in cui non sappiate chi siano, guardatevelo così la prossima volta che vedrete uno di questi tre nomi saprete che il film vale la pena.


REDLINEredline_607_1680

E come ogni crisi di mezz’età che si rispetti cerchi sempre di fare cose che facevi da giovane. Infatti questo Redline è un film che di maturo non ha nulla, eccetto per lo stile grafico. Un film che inizia in 6, poi si ferma a fare rifornimento e nel finale usa tutto il nitro possibilie ed immaginabile. Rido ancora pensando al finale. Se volete qualcosa di leggero da vedere con gli amici sparatevi questo (ora uso anche il gergo giovanile).


E come ogni buona cinerubrica anche questa è finita, ora levatevi che devo andare a farmi un tatuaggio, possibilmente un drago su tutta la schiena.

Commenti

comments

A proposito di D.E.mo

Sono meglio di te

I commenti sono chiusi.