Musica: morto Leonard Cohen

Salve ragazzi,

Sono qui nel cuore della notte per una spiacevole notizia, il cantautore canadese Leonard Cohen, tra i compositori più influenti della storia, ci ha lasciati.

Inserito nella Hall of Fame, nel 2008 Lou Reed dichiarò “il cantautore più grande ed influente della musica” riferendosi a Cohen proprio durante la presentazione.

Cohen univa nelle sue canzoni, grande pessimismo, contornato però da una buona dose di umorismo. La sua voce era particolare, usava un timbro alto e baritonale e a volte sporco e arrocchito (volutamente) per sottolineare le parti ironiche dei suoi brani, come per esempio in “Diamond in the Mine” oppure l’agghiacciante e stonatissimo urlo alla fine di “One of Us Cannot Be Wrong”.

Nel 1970 si concentrò maggiormente sul Pop, dal 1980 invece cominciò a modificare il suo timbro vocale, adattandolo anche a registri più bassi e non solo a quelli alti che sapeva fare perfettamente e questo fece di lui un artista completo sotto ogni punto di vista, infatti, oltre ad adattarsi a registri più bassi, cominciò a usare dei sintetizzatori come base insieme ad alcune coriste.

Nel 1987, Jennifer Warnes pubblicò un album intero formato da solo canzoni di Cohen per rendere omaggio ad uno dei più grandi di sempre.

Tanti furono i successi che portarono Leonard ad essere nelle leggende della musica, talmente tanti da non poterli nemmeno elencare tutti, non a caso ha pubblicato ben 14 album. Tra i vari successi però, spicca “Sisters of Mercy” brano diventato talmente tanto popolare da essere preso come nome di una band, grazie a questo successo di Cohen infatti, si formò uno dei più grandi gruppi degli anni ’80, grazie a questo successo nascevano infatti i Sisters of Mercy, band capitanata da Andrew Eldritch.

Oltre questo importante brano, spiccano brani come “The Partisan“, “So Long Marianne“, “Chelsea Hotel #2” oltre che “Suzanne” che decretò il suo successo mondiale insieme a “Hallelujah” forse il suo brano più famoso in assoluto, coverizzato da tantissimi artisti tra cui Jeff Buckley.

Leonard Cohen si è spento a Los Angeles, poche ore fa, aveva 82 anni.

Con lui se ne va un pezzo importante della storia, addio Leonard.

Boo Boo

Boo Boo

Admin fondatore delle pagine facebook: "Per gli amanti del Rock e dell'Heavy Metal" e "Paolo Lebbrosio" e admin collaborativo di "Guitar: my life" e "Pollo"
Boo Boo

Commenti

comments

A proposito di Boo Boo

Admin fondatore delle pagine facebook: "Per gli amanti del Rock e dell'Heavy Metal" e "Paolo Lebbrosio" e admin collaborativo di "Guitar: my life" e "Pollo"

I commenti sono chiusi.