Prendere il toro, ma non per le corna: le Rocky Mountain oysters

Tutti i Paesi hanno i loro cavalli di battaglia dell’orrore. Tutti. Compresi i più occidentalizzati, da quali uno al massimo si aspetta roba alla McDonald o alla Starbucks.
Anche gli Stati Uniti, infatti, hanno le loro cosette gustose. 
Di cosa si parla questo mese? Rocky Mountain oysters. Cosa sono? Prima di dirvelo, ve lo faccio vedere.

rocky mountain oysters
Oh, che carino, pollo fritto! L’aspetto è bello, è tutto il resto che vi frega.

E invece no. Non è niente di quello che avete immaginato e soprattutto quella carne panata non è di pollo.
Questi graziosi, piccoli bocconcini sono composti da testicoli di toro, maiale o montone. Non sono altro che gonadi di animale private della pelle, ricoperte di farina, sale e pepe e fritte in olio abbondante.

Gnam.

Ora, perché negli US mangiano questa roba, che viene per lo più servita come un aperitivo assieme a salse di vario tipo? Bisogna incolpare la storia degli Stati Uniti, in particolare il periodo del Far West, che ha creato quell’assurda situazione in cui in America Occidentale i ranch di bestiame sono forse la cosa più diffusa dopo i cappelli alla texana.
In questi ranch i vitelli maschi, che non possono diventare tutti tori, vengono castrati e i loro testicoli tagliati. Perché mai sprecare della carne gratis? Perché piuttosto non friggerla e mangiarla come a New York divorano i nuggets?

Ed ecco nate le “ostriche delle Montagne Rocciose“, nome divertente che sta ad indicare una specialità da gustare alle sagre, ai festival, come stuzzichino durante un pasto in una famiglia proprietaria di ranch… esistono addirittura bar e ristoranti specializzati.
E’ qualcosa a cui gli americani della parte Ovest tengono molto, perché esalta il mito del cowboy, tanto che il piatto è inserito nella cowboy culture.
La città dove non si fa alcuna fatica a trovarli è Eagle, in Idaho, che si è aggiudicata il record per il maggior numero di attività dedicate alle Rocky Mountain oysters.
Son proprio soddisfazioni della vita.

 

The Lice

Commenti

comments

Pubblicato da The Lice

E' femmina, è giovane, parla in terza persona come il divino Cesare e nella vita si diletta con il macabro, il meraviglioso e lo schifo puro. Si domandano ancora perché sia single.