The ice cream top five – i gelati per l’estate più strani

Ormai ci troviamo in estate, chi più chi meno (ciao a tutti, amici universitari che ci seguono!) ed estate non può che fare metaforica rima con gelato. C’è gente che lo mangia tutto l’anno – per poi lamentarsi del freddo – ma noi preferiamo seguire la più comune associazione estate-gelato, inverno-cioccolata. Che mette d’accordo un po’ tutti.
Tuttavia, come ormai ben sapete, sarebbe strano se in questa rubrica vi presentassimo gusti banali. Fragola, cioccolato, vaniglia: tutta roba trita e ritrita. I viaggiatori, gli amanti del’avventura, del rischio, i fantasiosi… possono solo lustrarsi gli occhi davanti ai gusti incredibili che stiamo per presentarvi. Siete carichi? Siete pronti? Ecco a voi i mai-più-senza da gelateria: i gelati per l’estate più strani. Cominciamo!

5. Dracula Cool Garlic Mint ice cream 

La cosa bella è la confezione tamarra

La cosa bella è la confezione tamarra

Ebbene sì: con tutti i vegetali che ci sono, qualcuno ha scelto la nemesi verde di Dracula per produrre un gelato. Attenzione: un gelato dal gusto fresco, menta e aglio. Utile? Perché no: in estate il contatto fisico fa schifo. Due cucchiai di questo gelato e la gente si scosterà da sola!


 

4. Gelato al nero di seppia

Il colore è quasi invitante. Ovviamente c'è la fregatura

Il colore è quasi invitante. Ovviamente c’è la fregatura

Le seppie, si sa, sono un piatto estivo per eccellenza, soprattutto se accompagnate con piselli, o fritte, o nella pasta. Insomma. Ovunque. Il creato di questo gelato, però, si è sentito in dovere di donare al mondo un nuovo modo per mangiare la seppia – o meglio, il suo inchiostro. Ovviamente potete immaginare di cosa sappia, considerando che nel nero di seppia non si trovano altro che gli avanzi del pasto dell’animale.


3. Gelato alle uova di coccodrillo 

Te lo regalano il coccodrillino?

Te lo regalano il coccodrillino?

Le Filippine non hanno assolutamente nulla da invidiare al Giappone in quanto a fantasia. La signora Bianca Dizon, che utilizza uova di coccodrillo per fare il gusto crema dei suoi gelati, pensa proprio di aver trovato, come si suol dire, la gallina dalle uova d’oro.


2. Gelato al carbone 

Gusto polvere, per tutti gli appassionati dei Queen

Gusto polvere, per tutti gli appassionati dei Queen

Ormai questa cosa dell’inserire il carbone ovunque va di moda. I Giapponesi potevano forse rimanere indietro? Ovvio che no. E quindi eccoci qui, pronti a provare il gelato gusto carbone: per la gente che non si può permettere una stufa da sniffare.


 

1. Gelato al polpo

La marca è FIRENZE? FIRENZE?!

La marca è FIRENZE? FIRENZE?!

Il primo in classifica non può essere altro che questa suprema delizia nipponica: il gelato al polpo. Gusto delicato, vagamente marino… ma vogliamo parlare della sorpresa per bambini che contiene? Pezzi di polpo da rosicchiare! Meraviglia delle meraviglie. Come al solito, Giappone al top.

 

 

The Lice

E' femmina, è giovane, parla in terza persona come il divino Cesare e nella vita si diletta con il macabro, il meraviglioso e lo schifo puro.
Si domandano ancora perché sia single.
The Lice

Commenti

comments

A proposito di The Lice

E' femmina, è giovane, parla in terza persona come il divino Cesare e nella vita si diletta con il macabro, il meraviglioso e lo schifo puro. Si domandano ancora perché sia single.

I commenti sono chiusi.