Un nido di rondine non fa primavera

Buongiorno e buona primavera a tutti, cari lettori! Finalmente siamo entrati nella bella stagione, con i prati che fioriscono, gli insetti che ronzano e gli uccelli migratori che tornano a casa! E quale uccello più caratteristico della rondine, per dare il benvenuto alla primavera? Spostiamoci in Asia, più precisamente nella zona della Cina e del Sud-Est asiatico e andiamo a conoscere i nidi di rondine!

Sì, belli miei. Stiamo parlando proprio di quel nido in cui la rondine appoggia le sue piumose chiappette.

I nidi di uccello commestibili sono particolarmente apprezzati nella cultura cinese e thailandese a causa della loro rarità e del loro squisito sapore. Sono il prodotto animale più costoso tra quelli consumati dalla specie umana, con un prezzo che sfiora i $2.500 per kg in Asia. I nidi sono utilizzati in Cina da oltre 400 anni, soprattutto in una zuppa tipica di cui sono l’ingrediente principale.

Indovinate di cosa sono fatti!


I nidi, una volta immersi in acqua, diventano gelatinosi e possono essere usati per zuppe salate o creme dolci. Possono essere anche cotti o bolliti col riso o aggiunti in tartine e dessert, addirittura nella forma di marmellata. Hanno un gusto talmente delicato che è una bestemmia cucinarli con sapori e aromi troppo forti. 

Come un po’ tutti i piatti della cucina cinese, i nidi hanno anche delle proprietà curative: secondo molti aiutano la digestione, aumentano la libido, migliorano la voce, alleviano l’asma e aiutano il sistema immunitario.

Ma ora arriviamo al motivo per cui si trovano nel nostro almanacco dei cibi strani: da cosa sono compost? La maggior parte sono costruiti durante la stagione dell’accoppiamento dal maschio di salangana, una specie di rondone asiatico, in un periodo di 35 giorni. L’animale non ha a disposizione altro che la propria saliva per intessere un vero e proprio tessuto a forma di coppa. I nidi hanno un alto livello di calcio, ferro, potassio e magnesio… però sì, quello che si mangia è uno sputazzo di rondine lasciato asciugare all’aria.

The Lice

The Lice

E' femmina, è giovane, parla in terza persona come il divino Cesare e nella vita si diletta con il macabro, il meraviglioso e lo schifo puro.
Si domandano ancora perché sia single.
The Lice

Commenti

comments

A proposito di The Lice

E' femmina, è giovane, parla in terza persona come il divino Cesare e nella vita si diletta con il macabro, il meraviglioso e lo schifo puro. Si domandano ancora perché sia single.

I commenti sono chiusi.